Login Form

Login Form

Mercoledì, 27 Novembre 2013 07:19

Terranave - I giocattoli sono un bene comune

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Terranave: volo 07
 
“Furono oggetti sacri e rituali le bambole e la trottola, prima di accontentarsi di far giocare i bambini. Ma anche gli oggetti più banali possono scendere dal loro piedistallo quotidiano: una vecchia sveglia rotta, decaduta a giocattolo, potrebbe anche vivere l’avvenimento come una promozione. I bauli dimenticati in solaio e scoperti dai bambini e richiamati in vita, con i loro tesori sepolti, “cadono” o “salgono”?” Gianni Rodari, Grammatica della fantasia

 Roberto Papetti è un mastro giocattolaio. Non vende giocattoli, ma li costruisce, li studia e li ricerca. “I giocattoli sono un bene comune, come le fiabe, non possono essere venduti, appartengono a tutti”.

Ecco il link per ascoltare la puntata dedicata ai giochi e al lavoro di Papetti:

http://amisnet.org/agenzia/2013/11/21/terranave-larcheologo-dei-giocattoli/

Per chi vuole ascoltarci in FM, Terranave è trasmessa da:

Radio Flash (Torino, 97.6)  giovedì 15 (replica giovedì 20,00)
Radio Kairos (Bologna, 105,85)  sabato 13,00 (replica giovedì 14,30)
Radio Indygesta (Web Radio)
Radio Onda d’urto (Brescia, Cremona, Piacenza, 99.6) mercoledì 13,30
Radio Ciroma (Cosenza, 105,7) giovedì 17,00
Radio Onde Furlane (Udine e Gorizia) sabato 17,30
Radio Beckwith (Torino) mercoledì 14,30 (in replica domenica 13,30)
Radio Gold (Alessandria)
Radio Popolare Salento (Lecce, Taranto)
Radio Sonar (web radio)

Buon ascolto!

La redazione di Terranave

 p.s.  Terranave ha le orecchie sempre aperte, per proporre la vostra alternativa, per plausi o proteste, potete scrivere a radioterranave@gmail.com. Terranave ama essere ascoltata, per cui se avete un sito, un blog, un paio di casse con cui diffonderla, la redazione ne sarà ben felice.


Questa e-mail vi arriverà ogni giovedì, giorno di pubblicazione del programma. Probabilmente ognuno di voi potrà trovare in una delle storie di Terranave uno spunto per svoltare la propria vita, ma se per qualche bizzarro motivo decideste di non volere più ricevere questa comunicazione dovrete semplicemente scriverci. Parimenti, se volete che qualche vostro amico sia inserito in questa mailing-list, non dovrete fare altro che comunicarcelo.

 
 
 

Letto 3957 volte