Login Form

Login Form

Comunicazioni dell'Associazione (60)

Mi trovavo dai miei amici di Antichi Grani in Umbria iscritti cone Host al WWOOF, quando nei primi mesi del 2018 mi è stata ma- nifestata l’intenzione di voler sistemare il piccolo orto dietro casa e realizzare qualche aiuola, ispirandosi alle tecniche di aridocol- tura, una pratica che ho imparato in diverse esperienze WWOOF. L’aridocoltura, come suggerisce il nome stesso, permette di ridur- re la quantità di acqua necesaria per l’irrigazione, anche nei mesi più caldi, attraverso l’utilizzo di biomassa (legno, segatura, canne, potature, e scarti della pulizia del bosco) che in parte si interra e in parte si mette sopra come una pacciamatura.

L’effetto che si crea è una specie di ‘spugna’ che mantiene il suo- lo arieggiato in modo che non si sviluppino marciumi. Inoltre la ’spugna’ garantisce l’assorbimento dell’acqua quando è in ecces- so (per pioggia o irrigazione) e il lento rilascio quando è in difet- to (per esempio nei periodi siccitosi). Queste condizioni ideali di idratazione garantiscono il deperimento della materia organica in modo sano, con la formazione di ife e micorizze cosicchè diventa humus fertile quindi maggior vitalità per suolo e piante.
Grazie al contributo di tutti nei lavori e nella progettazione siamo riusciti a dedicarci per realizzare una decina di aiuole rialzate. Una volta fatti gli scavi e recuperati i materiali necessari, siamo partiti con l’effettiva costruzione. Procedendo lentamente ma costante- mente nell’arco di una manciata di settimane siamo riusciti a finire (ma non rifinire!) riuscendo ad avere conferma, grazie alla pioggia e neve nei successivi giorni, di funzionare alla grande! Infatti in questa zona il terreno è molto argilloso e c’è sempre il problema di non riuscire a trattenere l’acqua che scivola via in su- perficie. Con questo effetto-spugna abbiamo invece da subito no- tato che l’acqua restava lì dove serviva.

Andrea

Con WWOOF ho imparato a:

Vivere in campagna

Mi sono sempre piaciuti gli olivi. Da bambino amavo molto i grandi alberi vecchi ma sentivo dire fossero cattivi. Avevano da essere corti e che si facesse così e così. A me le piante fatte in questo e quel modo però non piacevano: erano tristi, malaticce. Così poi era per tutto:

Che gioia i fiori selvatici - Vedi di dare il diserbo

Belle le siepi - Serve tagliare


Meraviglioso lo stagno - Pompa via quell’acqua marcia!

Da grande, la natura continuava a piacermi e ancora mi chiede- vo se non fosse possibile viverla dignitosamente. Appena scoprii Wwoof Italia diventai subito socio e passai tre anni a viaggiare e studiare, visitando una dozzina di host al centro e nel nord.

Ogni goccia di sudore sembrava una lacrima di gioia, ogni ramo tagliato era un nuovo gradino della scala che stavo salendo. Trovai un mondo diverso, di agricoltura e non industria. Un mondo che gli uomini abitavano vivi e vive pure erano le piante e le bestie che abitavano con loro. E c'erano uomini che potavano gli olivi cer- cando di sentirsi essi stessi olivo ed erano alberi belli e fruttuosi, senza trattori, lauree, industrie e veleni, con le siepi, l'acqua, l'er- ba e la vita. E così era tutto. E così decisi di fare lo stesso. E così ora anche io vivo con degli olivi e ancora studio e viaggio molto. Con tanta pazienza, tanta gioia e tanto lavoro porto avanti il pezzo di terra che ho scelto di abitare.

Francesco

Caro host, vogliamo dare per scontato che una volta giunto fino a qui tu sia consapevole del patto associativo (statuto) e del regolamento che hai sottoscritto.
La prima sicurezza è infatti rappresentata dalla coerenza delle tue azioni e attività con quanto lì descritto. Altrimenti il rischio è di scivolare verso l'illecito.

Mercoledì, 05 Dicembre 2018 10:45

Calendario WWOOF Italia 2019

Scritto da

Clicca sull'immagine per scaricare il Calendario 2019
in formato PDF
Calendario 2019

Scarica la Versione per la Stampa

Venerdì, 30 Novembre 2018 20:44

Calendario 2018 - Dicembre è dedicata al consiglio

Scritto da

Consiglio e presidenza – Il cerchio ampio e composito dell'assemblea dei soci si concentra nel nucleo operativo del Consiglio quando si tratta di affrontare gestione ordinaria e atti ufficiali. Decisionalità e concretezza al servizio della visione collettiva, verso la realizzazione degli scopi statutari. 

 Tre giorni di incontri, festa e buona tavola per affrontare insieme i nodi del coordinamento e della vita associativa sul territorio.

WEBMASTER
Sito internet, database, tesseramento e tutte le funzionalità telematiche oggi indispensabili per la vita stessa dell’Associazione, sono gestite e coordinate con professionalità da Alessandro. Le sue competenze tecnologi- che si fondono con l’esperienza di agricoltura, ospitalità WWOOF e coordinamento, che gli hanno consentito di soddisfare le esigenze eterogenee di una realtà complessa qual è WWOOF Italia.

Domenica, 30 Settembre 2018 07:33

Calendario 2018 - Ottobre è dedicata ai Coordinatori

Scritto da

Coordinatori – La vita associativa sul territorio è animata da una rete di circa 40 volontari (host o viaggiatori) che si occupano di vagliare le richieste di nuovi hosts, organizzare incontri locali, stimolare e raccogliere progettualità di comune interesse. Il gruppo dei coordinatori è in costante evoluzione, mantiene al suo interno una forte connessione e coltiva momenti di conforto e formazione.

Riunione Annuale Coordinatori sarà 11-14 Ottobre - Fabriano AN

Mercoledì, 26 Settembre 2018 16:23

San Cassiano - il programma

Scritto da

il programma verrà aggiornato via via che prenderà forma

Mercoledì, 26 Settembre 2018 14:48

Come Raggiungere San Cassiano

Scritto da

Qui trovate le istruzioni per arrivare alla Tenuta San Cassiano

Pagina 1 di 5