Login Form

Login Form

Martedì, 31 Dicembre 2013 16:03

On the road - esperienze di WWOOFing

Scritto da
Vota questo articolo
(19 Voti)

images-1 copia 

Care sorelle WWOOF e fratelli WWOOF, 
sono stato on the road nel mondo del WWOOF abbastanza tempo ormai e mi accorgo di essere sempre più coinvolto con il WWOOF e il WWOOFing. La trovo una via molto interessante per immergersi nella vita familiare sociale e culturale della gente alternativa in Italia. Generalmente sono stato abbastanza fortunato da finire con amici e i compiti che ho avuto nelle fattorie mi hanno quasi sempre spinto avanti nel mio obiettivo così come sono stati piacevoli da compiere.

Ma qualche volta sono stato in posti dove ho avuto da discutere. La relazione sociale fra host e wwoofer, i compiti, il tempo libero, perfino la consapevolezza biologica e ambientale mi hanno fatto meravigliare che quella fattoria fosse sulla lista. O per dirla meglio: cosa ci stanno a fare ANCORA sulla lista?, e non sono il solo. Durante i miei viaggi, ho incontrato 10/15 WWOOFers e sembrava che molti di noi avessero avuto una cattiva o dubbia esperienza col WWOOF. Quando eventualmente lasciamo quel posto ci consoliamo con idee tipo Sono stato io la causa di tutto questo? o alla fine me ne sono andato! e è stato un peccato andare lì!

Dopo un'esperienza che superava ogni immaginazione, ho deciso di contattare l'organizzazione. Che io abbia affrontato questo ostacolo è stato molto apprezzato da loro. Esiste una procedura di lamentela ma non ci sono molti WWOOFers che si sforzano di usarla, almeno non in modo costruttivo. Qualche volta, del resto, in ufficio ricevono telefonate rabbiose, frustrate o infastidite ma raramente sono seguite da una lettera che è loro necessaria per potersi attivare concretamente. L'insoddisfazione è l'unico feeling che rimane per quei WWOOFers. La cosa più frustrante per i coordinatori WWOOF è sapere che esistono persone non contente dell'organizzazione. Attraverso le vigne, le lamentele giungono a loro e loro non possono far niente se la lamentela non è scritta e firmata.  Rimangono impotenti e sempre più frustrati e queste cattive fattorie rimangono sulla lista.

Con questa lettera, io voglio aiutare sia l'organizzazione sia le sorelle e i fratelli WWOOF. Se ci ponessimo la questione Potrei consigliare questa fattoria ad un altro WWOOFer? potremmo aiutarci l'un l'altro ad evitare di andare in posti che non hanno una mentalità da WWOOF hosts. O forse pensare cose come questa: "Per far funzionare un'organizzazione di scambio è tanta la responsabilità dei WWOOFers quanto quella degli hosts."

L'organizzazione può fare un lavoro più costruttivo nell'assistere gli hosts nel loro impegno con il nostro aiuto. Voglio essere molto chiaro nel dire che l'obiettivo della vostra lettera non è sbarazzarsi di loro ma che forse, con un piccolo aiuto e consiglio, posti spiacevoli possono diventare posti dove ognuno è felice di stare. Gente che non capisce di cosa si tratta ha bisogno di essere informata ed aiutata e ciò può iniziare con una lettera.
Così, non accettate un'esperienza spiacevole, fate qualcosa per questo. Soprattutto per voi stessi, naturalmente, ma anche per le vostre sorelle WWOOF per i vostri fratelli WWOOF e per i WWOOF hosts.

Se vi state meravigliando delle mie sensazioni riguardo al WWOOF, vi posso assicurare che esse sono al 99% positive. Se siete preoccupati nell'andarvene da una fattoria dove non sarebbe piacevole restare come è successo a me, o scoraggiati dall'intraprendere la vostra prima esperienza WWOOF, allora pensate alla mia storia: in 11 mesi sono stato in 3 paesi e 16 fattorie e solo 2 di queste mi hanno dato i brividi ma non in maniera tale da farmi interrompere il WWOOFing.
Ho continuato a viaggiare e spero che voi facciate lo stesso. E se ci prendiamo le nostre responsabilità, il numero dei posti spiacevoli decrescerà immediatamente.

Un'ultima cosa. Se sentite il desiderio di scrivere qualcosa su questo, potete mandarlo a feedback@wwoof.it. Ma voglio chiarire che non voglio iniziare una discussione sul forum (l'organizzazione deve tradurre tutti i messaggi e non ce n'è realmente il tempo), quindi non limitatevi a brontolare e a lamentarvi, partecipate con qualche idea costruttiva. Essi saranno contenti di riceverla.

Viaggiate felici e buon WWOOFing!

Tom

 

 

Letto 17745 volte Ultima modifica il Mercoledì, 01 Gennaio 2014 13:23