Login Form

Login Form

Venerdì, 04 Ottobre 2013 07:12

Rete Semi Rurali - Notiziario Ottobre 2013

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Notizie - n. 30 – ottobre 2013 Rete Semi Rurali info@semirurali.net COMUNICAZIONI - Legislazione sementiera – In seguito all'incontro di aggiornamento convocato dal Gruppo di lavoro sulla legislazione sementiera della RSR giovedì 5 settembre 2013 a Scandicci, è stato elaborato, con la partecipazione dei referenti dei soci e delle altre organizzazioni coinvolte, la Posizione della Rete Semi Rurali sulla Proposta di nuovo regolamento europeo sulla commercializzazione di materiale vegetale da propagazione - PDF. Il documento è stato tradotto in inglese e francese per facilitarne la comprensione in sede dell'8° Liberiamo La Diversità! svoltosi dal 18 al 22 settembre 2013 a Basilea. - La RSR è ufficialmente membro del Cordinamento Europeo – Liberiamo La Diversità! (EC-LLD). La richiesta formale di adesione è stata accolta, insieme con quelle di Crocevia, Bede e Dachverband Kulturpflanzen- und Nutztiervielfalt durante l'assemblea straordinaria svoltasi a Basilea il 20 settembre u.s. CALENDARIO 4-6 ottobre – Filiere del grano a Stupinigi Fertile, Torino Nell'ambito della manifestazione incontro per la costruzione della nuova filiera del pane a partire dalla coltivazione e selezione di popolazioni locali e varietà di antica costituzione di cereali. 5 ottobre – Esposizione della collezione varietale Patate dal Mondo, Castello di Paderna, Pontenure – PC L'esposizione delle "Patate dal Mondo" del Consorzio della Quarantina è realizzata all'interno della manifestazione FRUTTIANTICHI organizzata dal FAI. 6 ottobre – Libero scambio di semi, Forlì Un pomeriggio di libero scambi semi domenica 6 ottobre dalle ore 15, durante l'iniziativa della Settimana del buon vivere a Forlì. Lo scambio si terrà a Forlì, ai giardini Orselli, di fianco all'orto urbano nato da febbraio. 7-11 ottobre – 40 ° Session of Commitee on World Food Security, FAO, Roma Presso la FAO si riunisce il Comitato per la sicurezza alimentare. La sessione è dedicata principalmente al tema: “Multi-stakeholder Models that Promote Food Security,Nutrition and Sustainable Agriculture: Towards the Post-2015 Development Agenda.” 10 ottobre - Presentazione al Parlamento delle Linee guida per una legge quadro sulle agricolture contadine, Sala Stampa Camera dei Deputati, Roma La Campagna per l'Agricoltura Contadina presenta al Parlamento Italiano il documento elaborato nell'ultimo anno dalle associazioni aderenti la Campagna. 9-10 ottobre – Workshop: Organic Seed and its Regulation in different European Countries, Bruxelles Organizzato dal Consorzio ECO-PB European (Consortium for Organic Plant Breeding), lo scopo dell'incontro è migliorare e armonizzare le politiche e le pratiche nazionali di gestione delle deroghe in modo da aumentare l'uso di sementi biologiche. Per informazioni: 19 ottobre - Riprodurre semi e piante: la legge, il dire e il fare, Montespertoli (FI) Tavola rotonda sul tema della riproduzione delle sementi. Riccardo Bocci espone la posizione della RSR sulla proposta di nuovo regolamento europeo. 1-3 Novembre – Incontro nazionale Genuino Clandestino, Firenze Tra nEXt Emerson (Sesto Fiorentino) e Area Mondeggi (Bagno a Ripoli) si svolgeranno le attività dell'incontro nazionale di Genuino Clandestino. Domenica grande mercato insieme con Associazione La Fierucola in Piazza SS. Annunziata a Firenze. NOTIZIE 30 settembre – In linea il database del CRA Da oggi in linea il sito che ospita il database dal quale possono essere consultate le informazioni del Network Nazionale delle Risorse Genetiche vegetali per l'alimentazione e l'agricoltura. Posizione della RSR sulla Proposta di nuovo regolamento europeo Il 5 settembre nella sede legale della RSR a Scandicci si sono incontrati i referenti dei soci e delle organizzazioni che hanno fatto richiesta di adesione alla RSR con lo scopo di analizzare la proposta di nuovo regolamento europeo sulla commercializzazione del materiale vegetale da riproduzione, quindi sementi, tuberi e marze. All'incontro è seguito il lavoro di definizione della posizione della RSR sulla proposta. Liberiamo la Diversità! 2013, Basilea Dal 18 al 22 settembre a Basilea si è svolto l'ottavo incontro europeo del Coordinamento Europeo Liebriamo La Diversità! Durante l'assemblea straordinaria del CE-LLD! la Rete Semi Rurali e Crocevia hanno visto accolta la loro formale richiesta di adesione. Il CE-LLD! conta, oltre alle sopracitate nuove adesioni, 8 membri: Reseau Semences Paysannes (FRA), Red de Semillas (SPA), Pro Specie Rara (SVI-GER), Scottich Crofting Federation (UK), Dachverband Kulturpflanzen- und Nutztiervielfalt (GER), BEDE (FRA). Altre organizzazioni europee hanno fatto richiesta di adesione. Delegazione RSR a Liberiamo la Diversità! 2013, Basilea La RSR ha organizzato la partecipazione di referenti di soci e organizzazioni richiedenti adesione all'incontro di Basilea. Referenti di ASCI, Wwoof-Italia, ARI, DESBri, Consorzio della Quarantina, Stazione di Granicoltura oltre alla delegazione dello staff RSR e quella di Crocevia hanno partecipato attivamente ai lavori. Durante la plenaria di apertura è stato proiettato il video realizzato da FormicaBlu su Coltiviamo la Diversità! 2013. Ai link che seguono riepilogo sulla questione OGM attraverso le notizie: - Presidio NO OGM a Vivaro (PN),, - Coordinamento Contadino, Mailbombing NO OGM, - Coltivarcondividendo, Richiesta bonifica campi OGM, Non costringeteci a estirparlo, Coltivarcondividendo, Semine OGM in Friuli, Il Senato approva all'unanimità mozione No-OGM, No-OGM – Inviata alla UE la richiesta di sospensione dell'autorizzazione alla coltivazione di Mon810, Emergenza OGM! Nuovo richiamo alla firma della petizione per l'adozione della claudola di salvaguardia, Campagna NO OGM, Appello ai candidati. - Presentata la DG-SANCO la proposta di nuovo regolamento per le sementi e il materiale da propagazione in Europa. La proposta di nuovo regolamento è ora al vaglio di Parlamento Europeo e Consiglio. Numerose le reazioni al testo proposto comparse in rete. Il testo è in fase negoziale, per farti una tua idea puoi scaricare il testo della proposta in italiano e inglese. * * * * * LIBRI Food, Riots and Rights, di Luca Colombo e Antonio Onorati Versione attualizzata e adattata del libro Diritti al cibo! Agricoltura sapiens e governance alimentare, disponibile in PDF http://www.firab.it/site/food-riots-and-rights/ Manuale per salvare i semi dell'orto e la biodiversità, di Michel e Jude Fanton Manuale curato da Civiltà Contadina con schede di 117 tra ortaggi, erbe aromatiche e fiori commestibili. Produrre i propri semi, di Salvatore Ceccarelli Questo manuale insegna a prodursi i propri semi e a riportare l’evoluzione delle piante alimentari dai laboratori degli scienziati ai campi dei contadini. Contadini per scelta, di Massimo Ceriani e Giuseppe Canale Il tema dell’agricoltura sta tornando di attualità. Questo è un libro dei contadini, nel senso che dà la parola alle loro narrazioni. I testimoni che abbiamo incontrato sono i protagonisti di una agricoltura che resiste, che costruisce esperienze plurali e che indica una via d’uscita dall’empasse dell’agricoltura industrializzata. Minima Ruralia, Semi, agricoltura contadina, ritorno alla terra, di Massimo Angelini Cercare semi … Varietà tradizionali … I semi del corredo … Orti di periferia … Conservare la diversità … Comunanze … Prezzo giusto … Autocertificazione … Il tempo dei contadini … Costumi di un altro tempo … Fatevi le vostre varietà … Contadini, dunque villani … Scambio dei semi e diritto originari … La nostalgia non serve … L’importanza del gallo … Semi della terra, semi dell’anima: sono alcuni tra gli argomenti presentati in questa raccolta dove è comunicato il percorso di riflessione e di azione intrapreso dall’autore dentro e intorno al mondo rurale. I semi e la terra, Manifesto per l'agricoltura contadina, di Davide Ciccarese Alle radici dell'agricoltura, Un metodo naturale tra problemi economici ed ecologici, Gigi Manenti e Cristina Sala Solanina, Mangiar patate senza mal di pancia, di Linda E. Sacchetti L'enigma Garibaldo, Famiglie, competizioni e comunanze in un villaggio rurale di antico regime, di Massimo Angelini * * * * * CAMPAGNE SEMI LOCALI, SEMI LEGALI! Campagna per il riconoscimento del diritto dei contadini alla selezione e commercializzazione dei semi di varietà da conservazione. Durante l'ultima riunione del Piano Nazionale Sementiero per l'Agricoltura BIologica, tenutasi il 15 maggio scorso, sembra si sia sbloccata la posizione di stallo sulla definizione normativa dei diritti degli agricoltori a vendere sementi di varietà da conservazione. Infatti, i funzionari del Ministero responsabili sulla materia hanno fatto presente che basterebbe una semplice lettera interpretativa da parte del Ministero per chiarire il tipo di requisiti che devono avere gli agricoltori e la procedura autorizzativa. Ricordo, infatti, che per vendere sementi in Italia è necessario avere una specifica autorizzazione rilasciata dagli uffici fitosanitari regionali. Al momento sembra che gli unici requisiti essenziali siano la partita iva, l'iscrizione alla camera di commercio e il certificato antimafia. AIAB, che ha seguito in questi anni il Piano Sementiero, si è incaricata di mandare al Ministero una nota ufficiale, cui seguirà la lettera interpretativa che dovrebbe risolvere finalmente la vicenda. Aggiornamenti disponibili sui siti internet semirurali.net, farmerseeds.org e acra.it. Materiale informativo della campagna Comunicato stampa Bozza di decreto Notiziario rsr n. 2 Aggiornamento varietà da conservazione Leggi sul sito semirurali.net l'aggiornamento sulle Varietà da Conservazione. Nella Gazzetta Ufficiale del 10 dicembre 2012 è stato pubblicato il Decreto 18 settembre 2012 che contiene "Disposizioni applicative del decreto legislativo 30 dicembre 2010, n. 267, per cio' che concerne le modalita' per l'ammissione al Registro nazionale delle varieta' di specie ortive da conservazione e delle varieta' di specie ortive prive di valore intrinseco e sviluppate per la coltivazione in condizioni particolari." È, inoltre, possibile scaricare direttamente i file PDF dei provvedimenti legislativi oltre alla lista completa delle varietà da conservazione attualmente iscritte nel repertorio. * * * * * CAMPAGNA PER L'AGRICOLTURA CONTADINA La rete di associazioni promotrici ha elaborato un testo che traduce in proposta di legge i contenuti della petizione. Questo testo è oggi superato dagli attuali sviluppi con cui le associazioni promotrici e firmatarie della Campagna stanno proponendo percorsi regionali per l'intervento sulle normative. La Campagna popolare proseguendo il lavoro sul documento presenterà le Linee Guida per le Agricolture Contadine alla Camera dei Deputati il 10 ottobre 2013. A livello regionale, ad opera delle Associazioni locali, sono stati presentati, in Piemonte e Toscana, due progetti di legge per la semplificazione normativa sulle trasformazioni dei prodotti, mentre in Emilia Romagna questi obiettivi sono inseriti in un percorso della Rete di economia solidale. * * * * * NoPatentOnSeeds! Campagna per l'effettiva applicazione della Direttiva Europea 98/44/CE A livello europeo è attiva una Campagna contro la brevettabilità di varietà, piante e animali, conosciuta con il nome di No Patent on Seeds. Promossa da alcune organizzazioni non governative, come ad esempio Greenpeace, Réseau Semences Paysannes e Gene Watch, vede oggi la partecipazione di ben 270 organizzazioni europee. La Direttiva 98/44/CE escluderebbe dalla brevettazione le varietà vegetali ma l'Ufficio Brevetti Europeo ha riconosciuto oltre 200 brevetti su specie vegetali riprodotte con metodi convenzionali, sotto la continua pressione delle multinazionali del biotech. La Campagna chiede che l'Ufficio Brevetti si attenga alla legislazione europea. Da quest'anno anche Rete Semi Rurali è entrata ufficialmente nella Campagna. Lettera aperta ai Membri del Parlamento Europeo e alla Commissione Europea No ai brevetti su piante e animali! * * * * * Per segnalare notizie e appuntamenti scrivi a info@semirurali.net RSR Notizie ha cadenza mensile * * * * * A norma del Dlgs 196/2003, Codice in materia di protezione dei dati personali, la Sua e-mail è stata inserita nel nostro database perché espressamente da Lei richiesto o perché reperita da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili da chiunque, fermi restando i limiti e le modalità che le leggi, i regolamenti e la normativa comunitaria stabiliscono per la conoscibilità e pubblicità dei dati.
Letto 2495 volte