Login Form

Login Form

Lunedì, 07 Maggio 2018 07:54

Domenica 20 Maggio dalle 9 a Scansano GR- Accordi Di Custodia Dell’Ecologia Dei Terreni

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Approfondimento  Teorico - Pratico a cura del Gruppo di Lavoro WWOOFItalia per la Custodia, rivolto a contadini, proprietari o conduttori di terra e persone interessate all’ambiente, anche senza preparazione specifica. Principi e metodi per prendersi cura della dimensione ecologica di un terreno in rapporto alle attività umane, e rendere la proprietà terriera un bene comune naturale, in cui le persone vivono e coltivano, per sussistenza e reddito, come membri di un ecosistema.

 

ACCORDI DI CUSTODIA DELL’ECOLOGIA DEI TERRENI Alleanza e co-produzione fra uomo e natura


DOMENICA 20 Maggio dalle 9 a Scansano GR

Podere Veranello, fattoria WWOOFItalia, vi accoglieranno Giancarlo ed Elisabeth


Programma.

9-10 Presentazione del Gruppo di Lavoro.

Cos’è una accordo di custodia dell’ecologia del terreno. L’esperienza degli accordi in Catalogna. Un esempio pratico: l’accordo di Veranello

10-10.15 Caffè

10.15-13

Attività con Marina Pischedda e Guido Bernini, biologi naturalisti del gruppo, su interventi di miglioramento ambientale e prassi di gestione eco-funzionale per mantenere e valorizzare la biodiversità di un terreno agricolo: riflessioni sull' ecologia fluviale e delle zone umide e importanza di questi habitat nel contesto agricolo; la scheda e il metodo di rilevazione per valutare la biodiversità di un'area e applicazione sul campo; dimostrazione sul torrente del metodo di ricerca di macroinvertebrati per la valutazione della qualità delle acque superficiali


13-14.30 pranzo


14.30-16-30

La centralità dell’acqua in relazione alle atttvità umane e al cambio climatico. Incontro e discussione con Giulio Conte sul tema Uomo e acqua: un rapporto da ricostruire


16.30-17 Caffè


17-19 Analisi e idee su prospettive agricole ed ecologiche nel territorio scansanese
Giulio Conte (Roma 1963), biologo, consulente ambientale per la gestione delle acque e delle risorse naturali. Cofondatore dell’Istituto Ambiente Italia, responsabile dell’area Risorse Naturali. Con la società di ingegneria IRIDRA progetta soluzioni per la gestione sostenibile delle acque e degli scarichi idrici. Collaborazioni a progetti internazionali sulla gestione delle acque in Europa e Nordafrica. Membro del Comitato Scientifico Nazionale di Legambiente, ha coordinato campagne sullo stato delle acque interne e costiere (Goletta Verde, Operazione Fiumi). Membro della Commissione Ministeriale che ha elaborato il Dlgs 152/1999 Tutela delle acque dall’ inquinamento. Co-fondatore del CIRF Centro Italiano per la Riqualificazione Fluviale, e presidente dal 1999 al 2008.

PRIMA DELL'INCONTRO di APPROFONDIMENTO
DA GIOVEDI' 17 A SABATO 19 SI PUO' PARTECIPARE AL CAMPO DI LAVORO NEL PODERE VERANELLO PER INTERVENTI RELATIVI ALLA CUSTODIA. Posti ancora disponibili vedi link

Aspetti organizzativi


Indirizzo Giancarlo Bucci. Podere Veranello. Via S.P.Ragnaie, 69. 58054 Scansano GR. Tel 347 8036456. GPS 42.649660182 11.400364637. Via delle Ragnaie inizia dal bivio posto al km 85,900 della Provinciale 159 (Grosseto-Manciano via Scansano). Il podere si trova a 600 metri dal bivio sulla destra.
Come arrivarci Con mezzi propri: sulla Strada Provinciale 159 Grosseto-Manciano Via delle Ragnaie si dirama verso nord all'altezza di Pomonte, frazione di Scansano, circa a metà strada (14 km) sia da Scansano che da Manciano. Per chi proviene da Scansano, Via delle Ragnaie si trova sulla sinistra poco prima di Pomonte. Con Treno e Bus. Stazione ferroviaria Grosseto. Linea bus Grosseto-Manciano via Scansano, con partenza dal piazzale della stazione di GR e fermata “Bivio Ragnaie” sulla Provinciale 159. Per l'arrivo il giovedì ultima corsa utile da GR ore 13:30, con arrivo al Bivio Ragnaie ore 14:41. Per la partenza uniche corse dal Bivio lunedì ore 06:29 e 07:46, con arrivi a GR ore 07:40 e 08:43. La domenica non ci sono bus. Per difficoltà o variazioni di giorno contattare Giancarlo.
Costi e iscrizione. Allo scopo di recuperare le spese vive e favorire la conoscenza del progetto, chiediamo un contributo di 25€. I pasti sono con cibo strettamente locale, stagionale, genuino e naturale. Perché nessuno si senta escluso, chi desidera partecipare ma si sente ‘frenato’ da cause economiche, lo faccia presente, siamo fiduciosi di trovare un modo che permetta di partecipare comunque. Allo stesso tempo contiamo da chi può permetterselo in un contributo libero aggiuntivo, non necessariamente finanziario, sia per integrare le spese, che per sostenere in divenire il gruppo di lavoro.

Richiesta l’iscrizione entro Venerdì 18, presso Giancarlo Bucci giancarlobiologico@gmail.com 347 8036456

Letto 353 volte Ultima modifica il Lunedì, 07 Maggio 2018 08:26